sabato 1 dicembre 2012



AUTUNNO: LUCI, COLORI , SUONI, EMOZIONI …


Dopo la lunga e calda estate, ecco il rientro a scuola. Forse l’autunno inizia già da qui : basta svegliarsi tardi, basta giocare tutto il giorno. 
Però è bello anche così: tornare a scuola, rivedere gli amici, sentirsi un po’ più grandi, leggere racconti…                             
Leggere  racconti come quello di Alfio che non vuole pensare all’autunno, ma poi si lascia prendere da questa stagione; leggere poesie come quella di Emili Dickinson che ci trascinano in un “gaio autunno”. 
   
Parole che disegnano e colorano l’autunno. Sì , si può colorare e disegnare anche con le parole! Noi l’abbiamo capito! Perché lasciarlo fare allora solo ai poeti ed agli scrittori?!       
Anche noi stiamo vivendo l’autunno  e, grazie ai racconti  ed alle poesie, lo stiamo apprezzando e vivendo con occhi diversi. Che bello! Che bello accorgersi che l’autunno è tanti, tanti colori che illuminano: caldi gialli, accesi rossi e scarlatti, intensi marroni e profondi verdi  che neppure il freddo riuscirà a spegnere mai. 
Questi colori noi li abbiamo rincorsi, cercati e colti con le foglie che si sono tinte di giallo, di rosso, di scarlatto, di ocra. Quelle stesse foglie ci fanno anche ascoltare il loro concerto: sfiorate dal vento frusciano e, cadute alla fine del loro viaggio, crocchiano ed i nostri passi hanno suonato la loro musica: cric! Croc! cric! 
La loro vita finita su di un prato è proseguita nelle nostre creazioni: un ciuffo di foglie di acero dai caldi colori diventano l’acconciatura di una vezzosa signora, la morbida coda di un orsetto, una leggiadra ballerina. 

Autunno è anche aria più fresca, sole oramai tiepido, sciarpa e piumino al mattino e maglietta ancora leggera di pomeriggio. Autunno è: oggi sole ed arietta, domani pioggia fitta ed umido. A noi è piaciuto seguire la scia di Emili Dickinson e vedere l’autunno come una festa di colori, una carezza di aria frizzante, una pigra tartaruga che si scava una tana, una corsa su un crocchiante tappeto di foglie.
 SIAMO BELLI, SIAMO BUONI,SIAMO DOLCI,SIAMO IN GAMBA
                                          3°A  3°B



2 commenti:

  1. che bella la poesia !!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. che bella la poesia però dov'è il museo del passato

    RispondiElimina